Tag Archives: quotidianità

Cambiamenti

21 Dic

cambiamenti

20 Dicembre.

Ore 18.25. Spengo il computer.

Quest’anno per Natale l’ufficio chiude prima del solito. Dovrei esserne contenta. Tra l’altro mi aspetta un countdown al nuovo anno alternativo… Wow, non vedo l’ora di partire!

Il taxi che mi porterà in stazione sarà qui in 5 minuti, così mi affretto nello scendere le scale ed infilarmi il piumino… Mentre mi chino per tirare su la cerniera, d’improvviso, un magone riempie lo stomaco e sale fino agli occhi… Le luci degli uffici sono spente, gli scuri tutti chiusi. Di colpo, affiora la consapevolezza che 5 anni sono passati, che, salutata la Befana, prenderà piede una nuova quotidianità, che sarà bella lo stesso, ma non sarà la stessa.

Lunghe settimane piene di attese e cambiamenti, concluse con una serata passata insieme per farci gli auguri: l’amara consapevolezza di chi già immagina che ai prossimi ritrovi, seppur a base di tortellini e tagliatelle, verrà meno quel sapore di intimità e confidenza gustato negli ultimi anni.

Ore 21.00. Ok, la botta di malinconia sta prendendo il sopravvento… Cerchiamo di pensare ad altro… E d’un tratto i miei pensieri sono interrotti: “Biglietti, prego”. Ecco, bravo. Ottima idea.

Annunci

Grazia.it: “Blogger we want you!” – “Chi? Io?!”

28 Nov

PASSATO

“Carlè, è meglio che lo cambi un po’ perché si capisce che l’hai copiato”.

Era al compito di italiano lasciato sul tavolo della cucina che mia madre si riferiva: un commento sull’ultimo libro che avevo letto. Io, che a quell’epoca frequentavo la prima media, la fissai per un attimo con la fronte corrucciata, ma immediatamente dopo la ringraziai perché, in sostanza, mi aveva appena fatto un complimento.

PRESENTE

“Art is a way of survival” diceva… CHIIII??? No, ma quale William Shakespeare! Quale Oscar Wilde! L’ho letto semplicemente su una t-shirt di Zara sistemata sullo scaffale dello store in Via Indipendenza. Fonte di ispirazione: Yoko Ono.

Dicevamo, l’arte è un modo per sopravvivere. E la scrittura è arte. Così, poco meno di due mesi fa, ho aperto questo blog.

L’ho fatto prima di tutto per me, perché scrivere mi piace, ma soprattutto mi diverte!

Trovo entusiasmante poter condividere virtualmente la propria esperienza con quella altrui. Se poi lo facciamo con un velo di sarcasmo ed ironia, tanto meglio!

L’ironia, l’IT che ognuno di noi dovrebbe avere per affrontare al meglio la vita: ci rende affascinanti e non costa niente.

Il blog parla della vita di tutti i giorni, la mia e quella degli altri. Prende spunto dal quotidiano per raccontare un mondo a pois, alla moda per definizione, vario, colorato, attuale.

Un blog che parte dai miei interessi, lo sport, il cinema, il teatro, la tv, i libri, il mondo del web, legati tra loro da un fil rouge “sentimentale” (non riesco a farne a meno!!!).

Proprio quell’IT-Experience che Grazia.it urla nel suo manifesto.

Il mio intento? Liberare i miei pensieri e farvi trascorrere, ad ogni post, 5 minuti di spensieratezza.

FUTURO

Ora ho la possibilità di decollare con Grazia.it ed il suo progetto di blogger-hunting.

grazia

Blogger: we want you! E se volessero proprio me?

Io ci starei, eccome!!! Scrivere su argomenti di Lifestyle su un sito che è espressione di femminilità, attualità e non solo. Il sito dal quale amo prendere spunti per coltivare i miei interessi… che sogno!!

Cosa potrei volere di più dalla vita? Un lucano l’ho già avuto. 🙂

Aspetto bramosa i vostri consensi sul sito Grazia.it!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: